Perché ricominciare dalla bellezza ? Un decalogo a cura di Matteo Capuani architetto delegato Cnappc.

1) perché LE TUTELE previste dalla costituzione abbiano come fine la bellezza o finiremo solo per adempiere a percorsi tecnico amministrativi scevri da qualità;

2) perché 50 anni di ARCHITETTURA INTERROTTA hanno allontanato le trasformazioni dalla cultura della società e dei territori creando periferie in luogo dei paesaggi;

3) perché gli estensori della COSTITUZIONE non avevano idea dell’aggressione dei territori che sarebbe avvenuta e della realizzazione di brutte periferie e di ecomostri;

4) perché il paese non può fondare i propri progetti per il futuro solo sul PIL e gli EQUILIBRI DI BILANCIO (Bob Kennedy: Il Pil misura tutto, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta)

5) perché UN PAESAGGIO ED UN TERRITORIO MALATO, insicuro, costoso e inaccessibile creano patologie fisiche e psichiche ai suoi abitanti;

6)perché attivare politiche di RIUSO orientate alla riconquista della bellezza può ridare ai territorio dignità e creare LAVORO;

7) perché le città ed i servizi digitali, che sono il futuro già in corso, siano luoghi piene di qualità e di bellezza non solo monumenti alla tecnologia ed al funzionalismo;

8) perché se ETICA ED ESTETICA, rapportate alla bellezza attraverso i concorsi, avessero affiancato i parametri di controllo dei grandi interventi (expo..mose..tav..grandi infrastrutture ecc. ecc. ) forse ci sarebbe stata più trasparenza, più legalità e maggiore qualità negli interventi;

9) perché la mancanza di bellezza apre la strada alla speculazione ed al malaffare permettendo di dare valore a cose pessime e di cattiva qualità;

10) perché nella BELLEZZA del nostro paese c’è la storia e la memoria passata del nostro popolo, la coscienza di tutti noi, e la visione di un futuro possibile per il nostro paese.

Matteo Capuani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>