La bellezza dovrebbe entrare a far parte della Costituzione, e non soltanto a parole, ma concretamente: per legge e come elemento “costitutivo dell’identita’ nazionale”. La proposta, che modifica l’articolo 1 della Carta, l’ha presentata la deputata di Sel Serena Pellegrino che aveva organizzato un seminario sull’argomento la settimana scorsa. La pdl, depositata il 22 maggio, e’ ”aperta a tutti” per ”raccogliere quanti piu’ contributi possibile”, ha spiegato la deputata.

Questa vena e’ sfociata anche nel supporto di sito internet: ‘bellezzaincostituzione.it’. Il progetto si compone di un comma aggiuntivo all’articolo 1 della Costituzione: ”La Repubblica italiana riconosce la bellezza quale elemento costitutivo dell’identita’ nazionale, la conserva, la tutela e la promuove in tutte le sue forme materiali e immateriali: storiche, artistiche, culturali, paesaggistiche e naturali”.

”Voglio farmi ‘pellegrino’, di nome e di fatto – osserva la deputata, che e’ anche bio-architetto – Non voglio metter bandierine su questa proposta. Ma per esempio, ora che si parla di ‘art bonus’, mi dispiace che il ministro Franceschini si trovi in perenne difficolta’ perche’ qualsiasi cosa tenti di fare viene messa sotto la voce ‘spesa, e non sotto quella ‘investimento”’. Per Pellegrino questo deve essere ”un processo, una proposta, che deve crescere lentamente affinche’ si possa inserire come un fiume carsico nel Palazzo, al punto che i colleghi dovranno dire che non ne possono fare piu’ a meno”.

All’iniziativa partecipano molte associazioni e, quelli che la stessa Pellegrino ha definito come ”operatori della bellezza” che anche oggi, come una settimana fa, hanno dato il loro concreto sostegno alla iniziativa. Alla conferenza stampa erano presenti Stefano Masini (Coldiretti), Vittorio Cogliati Dezza (Presidente Legambiente), Giovanni Albarella (Lipu), Matteo Capuani (Ordine Architetti), Antonio Riverso (Unione Internazionale Architetti), Fiorello Primi ( Presidente dei Borghi piu’ Belli d’Italia), esponenti del mondo della cultura, dell’arte e dell’ambientalismo. Oggi ha aderito anche Piero Fassino per l’Anci e l’Unesco, ha annunciato la Pellegrino. (ANSA).

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>